CORSO SU EMERGENZA CHIKUNGUNYA
21 CREDITI ECM per tutte le professioni sanitarie


Le malattie infettive emergenti: una minaccia gravemente sottovalutata



Al 9 ottobre 2017 erano 298 i casi segnalati della seconda epidemia di chikungunya in Italia, con tre focolai di trasmissione attivi nel Lazio (Anzio, Latina, alcuni quartieri di Roma) e uno in Calabria (Guardavalle).
Appare ormai chiaro che virus un tempo considerati "tropicali" sono in realtà in grado di moltiplicarsi alle nostre latitudini passando rapidamente da una regione ad un'altra, mettendo in pericolo sia la salute dei cittadini sia la sicurezza del sistema di approvvigionamento delle banche del sangue, uno dei gangli vitali del sistema sanitario nazionale.
Per essere chiari: il 14 agosto scorso il Centro Nazionale del Sangue emanava una circolare per bloccare le donazioni dei viaggiatori provenienti dal dipartimento del Var in Francia dove erano stati segnalati 6 casi di chikungunya, mentre alla stessa data, erano già molti di più, sul territorio italiano, i casi sintomatici ma non segnalati e scoperti poi soltanto il mese successivo.
Il 13 settembre, quando il virus era arrivato nel centro di Roma, si verificava una emergenza-sangue nella Capitale, superata solo con una "gara di solidarietà" nelle altre regioni. Vedi [link]

E' dunque urgente l'implementazione di strategie di difesa proattive ed integrate su tutto il territorio nazionale con il coinvolgimento delle diverse articolazioni del sistema sanitario. Il Ministero della salute a questo fine ha emanato il 28 settembre la Circolare "Focolai autoctoni di infezione da virus Chikungunya, 2017" invitando tutte le Regioni a potenziare il sistema di sorveglianza in termini di tempestività e sensibilità, e a sensibilizzare le ASL, i pronto soccorso/DEA, i medici di medicina generale, i pediatri di libera scelta, e la popolazione in generale, nell'identificazione precoce di eventuali ulteriori casi di malattia.

La circolare richiama inoltre la necessità di dare puntuale applicazione al "Piano nazionale di sorveglianza e risposta alle arbovirosi trasmesse da zanzare Aedes con particolare riferimento ai virus Chikungunya, Dengue e Zika -2017" che ha armonizzato le procedure di sorveglianza, segnalazione e prevenzione delle infezioni dei tre arbovirus trasmessi dalle stesse specie di zanzara.
Il virus che circola attualmente in Italia, è stato isolato allo Spallanzani e denominato "CHIKV/ITA/Lazio-INMI1-2017". La sequenza, depositata all'NCBI, è molto simile al ceppo ECSA coinvolto nell'epidemia in corso in Pakistan. Diversamente da quello francese, il ceppo italiano non è portatore della mutazione E1-A226V, nota per aumentarne la trasmissibilità e la virulenza.
E' tuttavia possibile che altre mutazioni non ancora definite siano alla base della rapida diffusione, avvenuta sfruttando come vettore l'Aedes albopictus, la zanzara tigre ormai diffusa in tutt'Italia e in grado di garantire un elevato livello di circolazione non soltanto al virus della chikungunia, ma anche ad altri ancor più pericolosi come Zika o il virus della dengue.

Il corso online "Chikungunya, dengue e malattia da virus zika. Come difendersi?"
  • propone informazioni epidemiologiche aggiornate a livello mondiale sulle epidemie di Chikungunya, Dengue, Malattia da virus Zika.
  • Illustra dettagliatamente tutti contenuti del "Piano Nazionale" soffermandosi in particolare sui criteri per la definizione di caso in relazione a ciascuno dei tre virus.
  • Fornisce una panoramica delle buone prassi per la prevenzione ed un richiamo delle norme sul monitoraggio delle malattie infettive e in particolare degli arbovirus.
Il corso, risponde all’obiettivo formativo: n. 20 tematiche speciali del SSN e SSR ed a carattere urgente e/o straordinario individuate dalla commissionale nazionale per la formazione continua e dalle regioni/province autonome per far fronte a specifiche emergenze sanitarie con acquisizione di nozioni di tecnico-professionali e dà diritto a 21 crediti ECM validi per tutte le professioni sanitarie.

Il corso è realizzato dalla Fondazione IRCCS Ca’ Granda - Ospedale Maggiore Policlinico di Milano in collaborazione con il Laboratorio di Microbiologia Clinica, Virologia e Diagnostica Bioemergenze dell’Ospedale Luigi Sacco di Milano, Centro Regionale di Riferimento le malattie trasmesse da artropodi.

Numero evento 115 - 208177
Ore di studio previste 14
Crediti 21
Corso sponsorizzato NO
Fruibile fino al 30/09/2018
Tutoraggio online Si
Materiali scaricabili Tutti i testi
Valutazione dell’apprendimento 63 domande a scelta multipla.
Nessun limite al numero di tentativi

DESTINATARI Tutte le professioni e tutte le discipline

PROVIDER

Il corso "Chikungunya, dengue e malattia da virus zika. Come difendersi?" è stato realizzato dalla Fondazione IRCCS Ca’ Granda - Ospedale Maggiore Policlinico di Milano in collaborazione con il Laboratorio di Microbiologia Clinica, Virologia e Diagnostica Bioemergenze dell’Ospedale Luigi Sacco di Milano, Centro Regionale di Riferimento le malattie trasmesse da artropodi.
Il provider di questo corso è Adveniam srl (Società di Formazione controllata dalla Fondazione IRCCS Ca’ Granda - Ospedale Maggiore Policlinico, accreditamento standard n. 115).

CREDITI ECM

Il completamento del corso, con il superamento del test finale, dà diritto a 21 crediti ECM per tutte le professioni validi su tutto il territorio nazionale.

COSTI

Il primo capitolo del corso è visionabile gratuitamente dopo essersi registrati.
La visione completa dei contenuti del corso, l’accesso al servizio di tutoraggio e all’esame finale per l’attribuzione dei crediti ECM è invece subordinato all’acquisto del corso.
Fino al 27 Settembre 2018 il corso è offerto al prezzo speciale di 29,50 Euro + IVA (= 35,99 Euro IVA inclusa anziché 51,24 Euro) oltre il 29% di sconto!

RAZIONALE DEL CORSO

Il "Piano Nazionale di sorveglianza e risposta alle arbovirosi trasmesse da zanzare (Aedes sp.) con particolare riferimento a virus Chikungunya, Dengue e virus Zika - 2017" ha armonizzato le procedure di sorveglianza, segnalazione e prevenzione delle infezioni dei tre arbovirus trasmessi dalle stesse specie di zanzara.
Il corso:
  • propone informazioni epidemiologiche aggiornate a livello mondiale sulle epidemie di Chikungunya, Dengue, Malattia da virus Zika.
  • illustra dettagliatamente tutti contenuti del "Piano Nazionale” soffermandosi in particolare sui i criteri per la definizione di caso in relazione a ciascuno dei tre virus.
  • Fornisce una panoramica delle buone prassi per la prevenzione ed un richiamo delle norme sul monitoraggio delle malattie infettive e in particolare degli arbovirus.
Il corso è diretto a tutte le professioni sanitarie.

OBBIETTIVI DIDATTICI

AREA FORMATIVA: COMPETENZE TECNICO-SPECIALISTICHE
OBIETTIVO FORMATIVO: N. 20 TEMATICHE SPECIALI DEL SSN E SSR ED A CARATTERE URGENTE e/o STRAORDINARIO INDIVIDUATE DALLA COMMISSIONALE NAZIONALE PER LA FORMAZIONE CONTINUA E DALLE REGIONl/PROVINCE AUTONOME PER FAR FRONTE A SPECIFICHE EMERGENZE SANITARIE CON ACQUISIZIONE DI NOZIONI DI TECNICO-PROFESSIONALI

ARGOMENTI TRATTATI
  1. Introduzione
  2. I virus
  3. La Chikungunya
  4. La Febbre Dengue
  5. La Malattia da Virus Zika
  6. Complicazioni neurologiche e rischi per la gravidanza
  7. Strategie di prevenzione
  8. Il Piano Nazionale di sorveglianza e risposta alle arbovirosi
  9. Controllo dei vettori e misure di prevenzione individuali
  10. Le indicazioni ministeriali in tema di prevenzione
L’esame finale per l’ottenimento dei crediti ECM viene effettuato on-line.
L'attribuzione dei crediti avviene al superamento del test finale che può essere eseguito direttamente on-line al termine della lettura. Il relativo attestato viene generato sempre on-line al superamento del test (almeno 75% di risposte esatte). Il test può essere ripetuto senza limite al numero di tentativi.

RESPONSABILE SCIENTIFICO

Responsabile scientifico
Dr. Marco Daniele Segala
Dirigente Medico
Direzione scientifica
Fondazione IRCCS Ca’ Granda - Ospedale Maggiore Policlinico
Milano

GLI AUTORI

Dr. Romualdo Grande
Dirigente Medico U.O.C. Microbiologia Clinica, Virologia e Diagnostica Bioemergenze Ospedale Luigi
Ospedale Luigi Sacco - Milano

Dr.ssa Nadia Zanchetta
R.S.S. Virologia e diagnostica molecolare
Ospedale Luigi Sacco - Milano

INDICE DEL CORSO

01. Introduzione
- Un passato che ritorna?
- Un pericolo sottovalutato
- Zanzare e globalizzazione
- Le nuove minacce per la salute pubblica in Italia e in Europa
- Il Piano Nazionale di sorveglianza e risposta

02. I virus
- Il variegato mondo degli arbovirus
- Struttura e ciclo vitale dei Flavivirus( DENV, WNFV, ZIKV...)
- Struttura e ciclo vitale degli Alphavirus (CHIKV...)
- Patogenesi delle malattie da Alphavirus

03. Chikungunya
- Epidemiologia
- Trasmissione
- Presentazione clinica
- Diagnosi differenziale
- Diagnosi di laboratorio
- Trattamento e decorso della malattia

04. La Febbre Dengue
- Epidemiologia
- Manifestazioni cliniche
- Diagnosi differenziale
- Diagnosi di laboratorio
- Dengue e ADE (antibody-dependent enhancement)
- Trattamento e decorso della malattia

05. La Malattia da Virus Zika
- Epidemiologia
- Manifestazioni cliniche
- La diagnosi differenziale
- Diagnosi di laboratorio
- Trattamento e decorso della malattia

06. Complicazioni neurologiche e rischi per la gravidanza
- Complicanze neurologiche
- La sindrome di Guillain-Barré
- I rischi dell'infezione perinatale
- La microcefalia
- La "Sindrome congenita da virus Zika"

07. Strategie di prevenzione
- Lo sviluppo dei vaccini
- La necessità di un approccio proattivo
- Trasfusioni e trapianto di organi
- La trasmissione per via sessuale

08. Il Piano Nazionale di sorveglianza e risposta alle arbovirosi
- Le circolari del Ministero della salute
- La sorveglianza epidemiologica
- La definizione di caso Chikungunya
- La definizione di caso della Febbre Dengue
- La Definizione di caso di MVZ (malattia da virus Zika)
- Le modalità di segnalazione
- Misure di isolamento e precauzioni per i casi probabili
- Sorveglianza perinatale

09. Controllo dei vettori e misure di prevenzione individuali
- Caratteristiche dei vettori attuali e potenziali
- L'efficacia dei metodi di controllo e prevenzione
- Le Misure di contrasto ambientale
- Le Misure di contrasto biologico
- Le misure di prevenzione individuale

10. Le indicazioni ministeriali in tema di prevenzione
- Mappatura dei livelli di rischio di trasmissione e interventi conseguenti
- Trattamenti adulticidi e larvicidi
- Comunicazione del rischio
- Indicazioni per i viaggiatori diretti in aree affette
- Indicazioni per i viaggiatori di ritorno dalle aree affette

DOWNLOAD DELL’ATTESTATO

L’attribuzione dei crediti ECM è subordinato al superamento dell'esame on-line.
Il relativo attestato che certifica i crediti ottenuti sarà scaricabile dopo la verifica dei requisiti di partecipazione dei risultati del test finale e compilazione delle schede di rilevazione della qualità percepita ed eventuale rilevazione delle ricadute della formazione.

STRUMENTI DIDATTICI

Il corso è basato su un percorso didattico di apprendimento strutturato con le seguenti funzionalità:
  • Dialogo on-line con gli autori (asincrono)
  • Biblioteca di approfondimento sugli argomenti, Normativa, Domande frequenti
  • Self study con accesso illimitato
  • Diario di bordo, indice dinamico e possibilità di inserire annotazioni personali direttamente sul testo della pagina